GIOVANI TITANI/CAPPUCCIO ROSSO n.28: Robin War entra nel vivo ! ( recensione )

Siamo alle battute finali di Robin War e tutti i Pettirossi dovranno unire le forze per fermare l’attacco dei Gufi e i loro Artigli !!!

Nel frattempo, i Titani di Red Robin s’imbatteranno nel terribile Mr. Pyg, mentre Cappuccio Rosso, Arsenal e la Figlia del Joker sono intrappolati nei bassifondi più remoti di Gotham City ! Deathstroke, infine, dovrà liberare Amanda Waller dalle grinfie di Snakebite per ottenere informazioni sulla scomparsa di sua figlia !!!

Giovani Titani/Cappuccio Rosso è un perfetto esempio di “antologico-minestrone”, che presenta ben quattro serie al suo interno, tutte molto adrenaliniche e movimentate ! Ad eccezione di Deathstroke, i protagonisti delle singole testate sono ( o sono stati ) delle spalle del Cavaliere Oscuro…!

Se volete saperne di più, potete leggere la mia recensione su MangaForever, che trovate al link qui sotto:

GIOVANI TITANI/CAPPUCCIO ROSSO n.28: Robin War entra nel vivo ! [Recensione]

 

Alla prossima, Giovani Pettirossi !!! 😉

Annunci

SUICIDE SQUAD, il film sulla squadra di supercriminali Dc ! (recensione)

TITOLO: Suicide Squad

REGIA: David Ayer

INTERPRETI PRINCIPALI: Will Smith, Jared Leto, Margot Robbie, Joel Kinnaman, Viola Davis, Jai Courtney, Jay Hernandez, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Ike Barinholtz, Scott Eastwood e Cara Delevingne

ANNO: 2016

 

SINOSSI:  La subdola e manipolatrice agente governativa Amanda Waller riesce a formare una squadra speciale composta da supercriminali rinchiusi in regime di massima sicurezza. Questo improbabile e variopinto team dovrà eseguire missioni scomode e molto rischiose, con la promessa di uno sconto di pena e la minaccia di essere uccisi con una carica esplosiva nel caso disobbediscano agli ordini.

Come prima missione, Deadshot, Harley Quinn, Killer Croc, El Diablo, Capitan Boomerang, Slipknot e Katana, guidati dal colonnello Rick Flag e i suoi uomini, dovranno fermare l’Incantatrice e suo fratello: due creature mistiche estremamente potenti e pericolose, in grado di trasformare chiunque tocchino in mostruosi schiavi.

PRO:  

Ritmo forsennato e tanta azione, con siparietti divertenti.

L’universo Dc visto da una prospettiva diversa, ovvero quella dei “cattivi” e non degli eroi.

Finalmente su pellicola la folle relazione amorosa tra Joker ( un Jared Leto gigioneggiante ) e l’affascinante psicologa Harleen Quinzel, poi diventata Harley Quinn ( una splendida e frizzante Margot Robbie ), con vari riferimenti e strizzatine d’occhio ai fumetti.

CONTRO:  

Una trama molto esile, a volte confusionaria ( anche nel montaggio ), che punta in maniera fin troppo insistita sulla battuta e la risata facile, senza mai essere incisiva a sufficienza.

Degli avversari poco azzeccati e poco convincenti, in quanto forze ancestrali e demoniache non combaciano molto bene con la maggior parte dei membri della Suicide Squad. Non a caso, anche i combattimenti sono scontati e ripetitivi, senza particolare inventiva.

Il Joker di Leto è interessante per molti aspetti, ma troppo tamarro e sbruffone. Non è più un clown folle, ma un bulletto di strada tatuato, con tanto di anelli e catenoni d’oro in stile gangsta-rapper.

GIUDIZIO COMPLESSIVO: 

David Ayer è sicuramente un regista talentuoso, che ha un buon senso del ritmo e una narrazione molto dinamica e diretta, ma Suicide Squad pecca purtroppo di grosse carenze a livello di scrittura, sia per quanto riguarda la trama che per il modo in cui vengono trattati e (non) approfonditi i (tanti) personaggi. Il taglio più leggero ed ironico rispetto a Batman v Superman è evidente, ma in questo caso le battute sono talmente insistite da risultare alla fine forzate e un po’ stucchevoli, quasi a voler ammiccare a tutti i costi al grande pubblico, scimmiottando i film Marvel.

Peccato, perché le premesse erano buone e gli attori coinvolti convincenti, sia come interpretazioni che come resa sul grande schermo, anche a livello puramente estetico, grazie all’ottimo lavoro di truccatori e costumisti.

Con una sceneggiatura più solida e degli avversari all’altezza, che non sembrassero usciti fuori da Ghostbusters o da un film sci-fi di serie B, Suicide Squad sarebbe potuto essere la vera rivelazione di quest’anno: un cinecomic particolare, diverso da tutti gli altri visti finora. Quello di Ayer invece è un film mediocre e raffazzonato, che regala poche emozioni, se si esclude le belle curve della Robbie e qualche “comparsata speciale”. Un po’ poco, considerando che non si tratta di una nuova serie CW tipo Legends of Tomorrow, ma di una pellicola che dovrebbe contribuire ad accrescere e rinvigorire il tanto discusso universo cinematografico Dc, già falcidiato da aspre critiche e fantomatiche ipotesi di “complotto” ai suoi danni… Si poteva fare decisamente di più. E meglio.

Nonostante questo, il film al botteghino sta ottenendo buoni risultati, a dimostrazione che lo stile caciarone e la battutina facile alla fine vincono sempre, aldilà che si tratti di Marvel o Dc. Speriamo comunque che quest’ultima mantenga una sua identità e non diventi una fotocopia della concorrenza, viste le già evidenti similitudini tra Justice League e Avengers

 

VOTO: 5

 

p.s. Al sottoscritto Batman v Superman è piaciuto molto ( e ho visto solo la versione cinematografica ), per cui non si dica che sono di parte o un “complottista”…!!! ;-p

 

SUICIDE SQUAD / HARLEY QUINN n.1 ( recensione )

Azione pura e ironia sono gli elementi principali di questo nuovo antologico Lion dedicato alla folle assistente del Joker e alla squadra di cui fa parte, la Suicide Squad, che adesso avrà una nuova formazione, ancora più imprevedibile !!!

In appendice invece viene presentata una nuova bat-testata molto particolare, dal titolo Arkham Manor, incentrata sul nuovo volto del manicomio più famoso dei comics, dopo gli sconvolgimenti di Batman Eternal ( ancora inediti in Italia ) ! Una serie di omicidi misteriosi costringerà Batman ad indagare dall’interno per trovare il responsabile…!

Per saperne di più su questa nuova proposta Lion e sulla sua validità, non dovete far altro che cliccare sul link qui sotto e leggere la mia recensione su MangaForever:

Suicide Squad / Harley Quinn n.1

 

Alla prossima, “pasticcini” !!! 😉