SUICIDE SQUAD, il film sulla squadra di supercriminali Dc ! (recensione)

TITOLO: Suicide Squad

REGIA: David Ayer

INTERPRETI PRINCIPALI: Will Smith, Jared Leto, Margot Robbie, Joel Kinnaman, Viola Davis, Jai Courtney, Jay Hernandez, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Ike Barinholtz, Scott Eastwood e Cara Delevingne

ANNO: 2016

 

SINOSSI:  La subdola e manipolatrice agente governativa Amanda Waller riesce a formare una squadra speciale composta da supercriminali rinchiusi in regime di massima sicurezza. Questo improbabile e variopinto team dovrà eseguire missioni scomode e molto rischiose, con la promessa di uno sconto di pena e la minaccia di essere uccisi con una carica esplosiva nel caso disobbediscano agli ordini.

Come prima missione, Deadshot, Harley Quinn, Killer Croc, El Diablo, Capitan Boomerang, Slipknot e Katana, guidati dal colonnello Rick Flag e i suoi uomini, dovranno fermare l’Incantatrice e suo fratello: due creature mistiche estremamente potenti e pericolose, in grado di trasformare chiunque tocchino in mostruosi schiavi.

PRO:  

Ritmo forsennato e tanta azione, con siparietti divertenti.

L’universo Dc visto da una prospettiva diversa, ovvero quella dei “cattivi” e non degli eroi.

Finalmente su pellicola la folle relazione amorosa tra Joker ( un Jared Leto gigioneggiante ) e l’affascinante psicologa Harleen Quinzel, poi diventata Harley Quinn ( una splendida e frizzante Margot Robbie ), con vari riferimenti e strizzatine d’occhio ai fumetti.

CONTRO:  

Una trama molto esile, a volte confusionaria ( anche nel montaggio ), che punta in maniera fin troppo insistita sulla battuta e la risata facile, senza mai essere incisiva a sufficienza.

Degli avversari poco azzeccati e poco convincenti, in quanto forze ancestrali e demoniache non combaciano molto bene con la maggior parte dei membri della Suicide Squad. Non a caso, anche i combattimenti sono scontati e ripetitivi, senza particolare inventiva.

Il Joker di Leto è interessante per molti aspetti, ma troppo tamarro e sbruffone. Non è più un clown folle, ma un bulletto di strada tatuato, con tanto di anelli e catenoni d’oro in stile gangsta-rapper.

GIUDIZIO COMPLESSIVO: 

David Ayer è sicuramente un regista talentuoso, che ha un buon senso del ritmo e una narrazione molto dinamica e diretta, ma Suicide Squad pecca purtroppo di grosse carenze a livello di scrittura, sia per quanto riguarda la trama che per il modo in cui vengono trattati e (non) approfonditi i (tanti) personaggi. Il taglio più leggero ed ironico rispetto a Batman v Superman è evidente, ma in questo caso le battute sono talmente insistite da risultare alla fine forzate e un po’ stucchevoli, quasi a voler ammiccare a tutti i costi al grande pubblico, scimmiottando i film Marvel.

Peccato, perché le premesse erano buone e gli attori coinvolti convincenti, sia come interpretazioni che come resa sul grande schermo, anche a livello puramente estetico, grazie all’ottimo lavoro di truccatori e costumisti.

Con una sceneggiatura più solida e degli avversari all’altezza, che non sembrassero usciti fuori da Ghostbusters o da un film sci-fi di serie B, Suicide Squad sarebbe potuto essere la vera rivelazione di quest’anno: un cinecomic particolare, diverso da tutti gli altri visti finora. Quello di Ayer invece è un film mediocre e raffazzonato, che regala poche emozioni, se si esclude le belle curve della Robbie e qualche “comparsata speciale”. Un po’ poco, considerando che non si tratta di una nuova serie CW tipo Legends of Tomorrow, ma di una pellicola che dovrebbe contribuire ad accrescere e rinvigorire il tanto discusso universo cinematografico Dc, già falcidiato da aspre critiche e fantomatiche ipotesi di “complotto” ai suoi danni… Si poteva fare decisamente di più. E meglio.

Nonostante questo, il film al botteghino sta ottenendo buoni risultati, a dimostrazione che lo stile caciarone e la battutina facile alla fine vincono sempre, aldilà che si tratti di Marvel o Dc. Speriamo comunque che quest’ultima mantenga una sua identità e non diventi una fotocopia della concorrenza, viste le già evidenti similitudini tra Justice League e Avengers

 

VOTO: 5

 

p.s. Al sottoscritto Batman v Superman è piaciuto molto ( e ho visto solo la versione cinematografica ), per cui non si dica che sono di parte o un “complottista”…!!! ;-p

 

Annunci

5 Risposte

  1. Marco, so benissimo che non sei un “complottista”, ma cerco di analizzare con te tuoi contro. 😉
    Una trama molto esile: sono d’accodo con te, ma a volte, per presentare personaggi e raccontare, non lo sono anche i fumetti? L’osannato Hush (che racchiude omicidio, misteri e amore), non è altro che una carrellata di comprimari e villain che poco servono alla vera trama del fumetto. A volte sembrano inseriti appositamente per allungare il brodo. Non sei d’accordo?
    Il montaggio non l’ho trovato confusionario, ho trovato invece che sia stato lineare, quasi fosse stato un fumetto riportato su schermo.
    Il Joker di Leto è interessante, concordo, il personaggio dovrà solo essere sviluppato in seguito con i prossimi film…almeno spero.
    Mi auguro di cuore anche io che la DC Comics/Warner mantenga una sua identità e non diventi una fotocopia della concorrenza…ma se continua così va benissimo, si è già distinta checché se ne dica in giro.
    Con questo non voglio dire che il mio voto sia molto piu’ alto del tuo, ma con molto piacere assegno un 6.5 al film per coraggio e perchè un ottimo inizio per presentare la parte “cattiva” della DC. 😉

    • Beh, Hush aveva una trama molto ampia, che toccava anche tanti temi legati alla mitologia del Cavaliere Oscuro. Suicide Squad è chiaramente un film di pura azione, ma non mi ha proprio entusiasmato. Le scene d’azione le ho trovate sciatte e scontate, per non parlare dei nemici, di cui si salvava giusto l’Incantatrice…
      Anche le similitudini con gli Avengers se ci pensi sono molto evidenti: dimmi se Bruce Wayne non ti ricorda Tony Stark quando va in giro a reclutare i membri della Justice League ?! E adesso che hanno capito i gusti del pubblico, vuoi che non lo infarciscano di battutine e gag come hanno fatto per Suicide Squad…?!?!

    • Mi permetto di intromettermi e dire la mia. I gusti son gusti e non si discute, come saprà Spider-Ci io l’ho enormemente bocciato, per non dire demolito. Il problema non è tanto una trama semplice, tanti altri film di supereroi presentano una trama semplice come The Avengers o Deadpool (e prima di essere etichettato come un fanboy Marvel, che di solito succede così senza cercar di capire cosa io stia dicendo, prendo come esempio questi perché non è che ci sia molto altro in giro), ma in quelli la trama per quanto semplice ha uno sviluppo, cosa che in Suicide Squad non succede, non si va oltre l’idea di un gruppo di “cattivi” messi insieme dal governo per missioni scomode, vengono presi, buttati nella mischia, per lo più non sappiamo cosa gli passi per la testa e non c’è un momento di vera aggregazione che giustifichi la loro inusuale amicizia del finale (si ok la scena del bar ma non è un po’ poco?). Personalmente non ci ho visto nulla di interessante o coraggioso, a partire dal coinvolgimento del Joker, utile solo a far pubblicità al film che in questo momento senza un big non se lo sarebbe guardato nessuno a parte i nerd, e del suo stravolgimento caratteriale che si va a ripercuotere su Harley. Sarebbe stato molto più coraggioso mostrare il reale rapporto Joker/Harley, un rapporto complesso e insano (lasciamo perdere termini come abusi che ormai sono appunto abusati), piuttosto che andare incontro al politically correct e a quella fetta di fandom di Harley Queen che non ha mai letto un fumetto di Batman, riducendo il tutto ad una storia romantica. Così come non ci ho visto nessuno di realmente cattivo, non fanno mai niente che dimostri che sono dei bastardi psicopatici, lo dicono tante volte ma nei fatti al massimo han rotto una vetrina, solo scena.

      • Direi che sono complessivamente d’accordo con te, Arcangelo ! 😉 Speriamo che il Joker di Leto sia sviluppato meglio nel film con Ben Affleck e dimostri di essere qualcosa di più di un bulletto di strada…!

      • Sono molto contento di ricevere critiche costruttive e scritte in modo educato sul mio blog e questa è una di quelle. Grazie per aver commentato Arcangelo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: