JUSTICE LEAGUE, il film ( recensione )

REGIA: Zack Snyder

INTERPRETI PRINICIPALI: Ben Affleck ( Batman ), Henri Cavill ( Superman ), Gal Gadot ( Wonder Woman ), Ezra Miller ( Flash ), Jason Momoa ( Aquaman ), Ray Fischer ( Cyborg )

ANNO: 2017

SINOSSI:  Una terribile minaccia sta per abbattersi sulla Terra: si tratta del malvagio Steppenwolf e il suo esercito di parademoni, alla ricerca delle tre Scatole Madri in grado di sprigionare un potere pressoché illimitato e sottomettere il nostro mondo. Batman si rende conto che non può farcela da solo e insieme a Wonder Woman recluta altri esseri dalle facoltà straordinarie, come Flash, Aquaman e Cyborg. Nasce così la Justice League !

 

PRO: Il film ha un buon ritmo e arriva dritto al punto, senza perdersi troppo in chiacchiere o elucubrazioni. Ogni componente della Justice League riesce a ritagliarsi un suo spazio, anche se l’approfondimento psicologico dei personaggi è ridotto al minimo.

CONTRO: Un Ben Affleck/ Batman moscio e imbolsito, simbolo della deleteria deriva “buonista” imposta dalla Warner. Gli effetti speciali in CGI non sono particolarmente accurati e convincenti. Manca una direzione creativa precisa, che conferisca un’anima e un’identità alla pellicola.

GIUDIZIO COMPLESSIVO:

Dopo una travagliata produzione, che ha visto lo stesso regista abbandonare in corsa il progetto a causa di un grave lutto famigliare, arriva finalmente sul grande schermo il film dedicato al supergruppo per eccellenza di casa Dc. Purtroppo, però, di Zack Snyder resta giusto il nome, in quanto il cambio di rotta imposto dalla dirigenza Warner/Dc e l’arrivo di Joss Whedon hanno alleggerito fin troppo la pellicola, riducendola a un “compitino” scritto apposta per accontentare i numerosi fan rimasti delusi dai precedenti film di Snyder, giudicati troppo seriosi e pesanti.

Il risultato è un classico “fumettone” che tutto sommato intrattiene e diverte, ma non ha la profondità e l’epicità a cui il regista ci aveva abituati, per cui sembra di guardare più il pilot di una serie televisiva che un film vero e proprio. Probabilmente si è voluto scimmiottare troppo le pellicole Marvel, introducendo in maniera un po’ forzata anche gag e battutine, ma in questo modo il film manca di un’identità precisa e il subentro del regista di Avengers sicuramente ha contribuito a questo.

Speriamo comunque che le pellicole dedicate ai singoli membri della Justice League riescano a trovare la giusta chiave di lettura, visto che le potenzialità per fare qualcosa di buono ci sono tutte, e il successo di Wonder Woman ne è la prova…

 

VOTO: 6

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: