MARVEL ZOMBIES – FAME INSAZIABILE ( recensione )

E’ l’ironico appellativo con cui vengono definiti i fan più sfegatati della Marvel, ma dal 2006 è anche il nome di una delle serie di maggior successo della casa editrice, scritta dal creatore di The Walking Dead, Robert Kirkman.

Sto parlando ovviamente di MARVEL ZOMBIES, la dissacrante serie ambientata in un universo alternativo, dove tutti ( o quasi ) i supereroi e i supercriminali della Marvel si sono trasformati in famelici morti che camminano !!! Un’idea semplice ma geniale, e allo stesso tempo piuttosto inquietante, suggellata dal principale fautore del rilancio del genere zombie nei comics, e più recentemente anche nella tv, visto che il serial televisivo tratto dalla sua opera ha spopolato in tutto il mondo.

MARVEL ZOMBIES sembra essere la serie scritta su misura per Kirkman, in quanto fonde insieme due delle sue più grandi passioni: gli zombie e i supereroi. Come la maggior parte delle storie alternative, non si perde in troppi preamboli e spiegazioni, ma arriva dritta al punto, immergendoci fin da subito nel folle e spietato mondo di questi esseri affamati di carne !

A differenza dei classici zombie di George Romero, lenti e mugugnanti, quelli marvelliani parlano e ragionano, almeno finché la fame non gli ottenebra del tutto la mente, per cui non sono altro che versioni distorte e raccapriccianti degli eroi che ben conosciamo, caratterizzate da corpi putridi e in decomposizione, con denti aguzzi e bene in vista, ma dalla personalità pressoché identica a quella di un tempo.

Per loro ormai non esiste altro scopo al di fuori del nutrimento, un bisogno talmente forte da passare oltre a qualsiasi altra cosa e che li spinge a cercare continuamente altri superstiti da divorare. Ma cosa faranno quando non ci sarà più nessuno con cui sfamarsi ???

L’autore di The Walking Dead si diverte ad utilizzare il folto pantheon di personaggi Marvel per giocarci e smontarli come se fossero burattini, privandoli di qualsiasi intento nobile od eroico. I buoni adesso non esistono più, in quanto anche gli eroi che credevamo più forti e integerrimi hanno perso la loro umanità, trasformandosi in famelici divoratori di carne, col fisico in disfacimento.

Il mito del supereroe viene così smontato e distrutto, mostrando autentiche icone del fumetto in condizioni raccapriccianti e paradossali, come un Capitan America col cervello scoperchiato, uno Spider-Man senza una gamba e un Wolverine col braccio amputato, o un Bruce Banner che non riesce a contenere nello stomaco tutto quello che aveva divorato nei panni di Hulk…!

Insomma, ai nostri poveri eroi capiterà tutto quello che ci si può aspettare di vedere in un classico film di zombie, dove non possono mancare scene splatter o sanguinolente, di certo non usuali in un normale fumetto di supereroi. MARVEL ZOMBIES offre quindi qualcosa di diverso e completamente fuori dagli schemi, almeno rispetto agli standard delle testate marvelliane, in una perfetta commistione di generi, irriverente e dissacrante, che farà accapponare la pelle ai fan più puristi della Casa delle Idee.

Kirkman si dimostra perfettamente a suo agio in questo contesto, com’era facile immaginarsi, e realizza una sceneggiatura molto lineare e scorrevole, sostenuta da un buon ritmo narrativo. Ai disegni lo supporta il crepuscolare Sean Phillips, il cui tratto un po’ rozzo e cupo, caratterizzato da campiture nere abbondanti e decise, rende a pieno la brutalità e l’orrore di questi esseri inquietanti. Da notare anche la rappresentazione molto classica che ha voluto conferire al look di tutti i personaggi, seppur stravolta dalla loro condizione di morti viventi.

Ciliegina sulla torta, le splendide copertine pittoriche di Arthur Suydam, che omaggiano e rivisitano in chiave “zombesca” alcune storiche cover di Spider-Man e soci…

Per concludere, se amate il genere zombie e horror in generale, oltre a quello dei supereroi, non lasciatevi assolutamente scappare questa serie, visto che i primi cinque numeri sono stati recentemente ristampati dalla Panini in versione economica, per la linea MARVEL BEST SELLER. Dovrebbero essere quindi facilmente reperibili, oltretutto a un prezzo più che vantaggioso. Approfittatene !!! 🙂

Annunci

10 Risposte

  1. Avevo acquistato il primo numero e lo speciale crossover con l’Armata delle Tenebre (non so se in Italia lo hanno mai stampato) e li avevo trovati entrambi divertenti ma niente di esaltante, purtroppo: la situazione paradossale all’inizio è scioccante ma a lungo andare ‘sti zombi mangiano mangiano e fanno poco altro! XD

    • Ciao Babol, ben ritrovata ! 🙂 Forse la prima storia era un po’ troppo poco per giudicare… Io ho letto il primo story-arc ( 5 numeri ) e mi sono divertito un sacco, anche se in effetti gli zombie non fanno molto altro a parte mangiare, ma non solo nei fumetti…!!! ;-p
      p.s. Il crossover con l’Armata delle Tenebre non l’ho letto, purtroppo, ma da quanto ne so la Panini dovrebbe averli stampati tutti anche qui in Italia ! Ciaooooo 🙂

  2. Ti dirò, non ho molta simpatia per i Marvel Zombies, per quanto mi abbia divertito il team up con Ash de “La casa”. Alcune idee però sono decisamente interessanti 😉
    (sempre sull’argomento, hai letto “Supereroi vs Zombies” di Peter Clines?)

  3. D’ acchito sembra divertentissima. 🙂

    • Si, soprattutto è dissacrante, perché le battute non sono tantissime, ma le situazioni e le condizioni in cui si riducono i supereroi sono veramente assurde e paradossali !!! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: